CITTADINI UCRAINI: esercizio temporaneo di attività lavorativa da parte dei professionisti sanitari e operatori socio-sanitari ucraini ai sensi dell’articolo 34 del decreto legge 21 marzo 2022 n. 21 convertito con modificazioni dalla legge 20 maggio 2022, n. 51.


E’ consentito l’esercizio temporaneo delle qualifiche professionali sanitarie (ad es.: medico, infermiere, ecc.) e della qualifica di operatore socio-sanitario ai professionisti cittadini ucraini residenti in Ucraina prima del 24 febbraio 2022 in base ad una qualifica professionale conseguita all’estero regolata da specifiche direttive dell’Unione europea.

Le strutture sanitarie e sociosanitarie pubbliche o private possono procedere fino al 4 marzo 2023 (salvo ulteriori proroghe) al reclutamento temporaneo di tali professionisti, muniti di Passaporto europeo delle qualifiche per i rifugiati. 
Per informazioni sul Passaporto europeo clicca qui >> 

La struttura che procede al reclutamento temporaneo verifica la sussistenza dei requisiti previsti, conserva  la documentazione attestante il possesso della qualifica professionale sanitaria o di operatore socio sanitario, munita di traduzione asseverata presso il tribunale e se ubicata in Veneto trasmette alla Regione del Veneto i nominativi dei professionisti sanitari e operatori socio-sanitari nonchè la documentazione prevista, entro 10 giorni dalla data del reclutamento temporaneo dell’interessato o entro 15 giorni dalla data di pubblicazione del decreto n. 116 del 23 agosto 2022 sul Bollettino ufficiale della Regione qualora il reclutamento sia avvenuto antecedentemente a tale data.
Le informazioni e la documentazione devono essere trasmesse a mezzo posta elettronica certificata al seguente destinatario:

Regione del Veneto
Area Sanità e Sociale - Direzione Risorse Umane del SSR 
Pec: area.sanitasociale@pec.regione.veneto.it

con nota formale dell’Ente sanitario o socio sanitario che ha proceduto al reclutamento, alla quale dovrà essere allegato un apposito modello compilato nelle sue parti. Scarica il modello >>

La Regione cura la conservazione della documentazione ricevuta e istituisce un elenco dei professionisti sanitari e degli operatori socio-sanitari reclutati che deve essere trasmesso ai relativi Ordini professionali.

Con il precitato decreto n. 116 del 23 agosto 2022  sono state disciplinate le modalità di trasmissione dei nominativi degli interessati ucraini reclutati da parte delle strutture sanitarie e socio sanitarie alla Regione del Veneto nonché la costituzione di un apposito elenco presso l’Area Sanità e Sociale e la trasmissione di tali elenchi agli Ordini Professionali. Scarica il decreto 116 del 23 agosto 2022 >>


I dati personali raccolti saranno trattati ai sensi del Regolamento 2016/679/UE e ai fini dell’adempimento di quanto previsto dall’articolo 34 del D.L. 21/2022 convertito con modificazioni dalla L. 51/2022, tali dati saranno trasmessi agli Ordini professionali.

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
(Regolamento 2016/679/UE – GDPR)

La seguente informativa viene resa ai sensi del Regolamento 2016/679/UE “Regolamento del Parlamento europeo relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati)” per il trattamento dei dati personali, effettuato dalle strutture di Regione del Veneto/Giunta Regionale, con modalità cartacea e\o informatizzata. 

1. TITOLARE DEL TRATTAMENTO
Il Titolare del trattamento dei dati è la Giunta Regionale, con sede in: Venezia, Palazzo Balbi - Dorsoduro 3901.

2. DELEGATI AL TRATTAMENTO
Ai sensi della DGR n. 596 del 8 maggio 2018, tutti i Dirigenti in servizio presso l’Amministrazione Regionale sono delegati al trattamento di dati personali, ognuno per la parte di propria competenza. Il delegato al trattamento dei dati di cui alla presente informativa è il direttore della Direzione Risorse Strumentali SSR della Regione del Veneto.

3. DATA PROTECTION OFFICER (DPO) – Responsabile della protezione dei dati personali
I riferimenti per contattare il DPO sono:
DATA PROTECTION OFFICER - Responsabile della Protezione dei dati personali
Palazzo Sceriman, Cannaregio, 168 - 30121 Venezia
Telefono: 041/279. 2498 / 2044 / 2593 - e-mail: dpo@regione.veneto.it 

4. FINALITÀ E BASE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO 
In base a quanto stabilito dall’art. 34, D.L. n. 21 del 21/03/2022 recante “Misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina”, convertito con modificazioni dalla L. 51/2022, i dati personali forniti dalla struttura sanitaria / sociosanitaria pubblica o privata (datore di lavoro) vengono trattati ai fini della costituzione dell’elenco regionale dei professionisti sanitari e degli operatori socio-sanitari reclutati temporaneamente e per la loro successiva trasmissione ai relativi Ordini professionali.

5. CONFERIMENTO DEI DATI
Il conferimento dei dati di cui alla presente informativa avviene da parte del datore di lavoro, titolare del trattamento dei dati degli interessati reclutati temporaneamente.

6. MODALITA’ DEL TRATTAMENTO E CONSERVAZIONE
I dati personali sono trattati con modalità cartacea e/o informatizzata mediante operazioni di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, estrazione, utilizzo, comunicazione, cancellazione e distruzione, ai soli fini dell'espletamento di quanto previsto dall’art. 34, D.L. 21/2022, convertito dalla L. 51/2022, nel rispetto della normativa in materia di protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento e alla libera circolazione dei dati personali, nonché alla libera circolazione nei modi e nei limiti necessari per perseguire le predette finalità. 
I dati raccolti potranno essere trattati, in forma aggregata, anche a fini statistici. Il trattamento dei dati è svolto dai soggetti autorizzati dal Titolare, o designati dallo stesso, nonché dai soggetti che operano per conto del titolare, ai sensi dell'articolo 28 del Regolamento (UE) 2016/679, quali Responsabili del Trattamento, che agiscono sulla base di specifiche istruzioni fornite in ordine alle finalità e modalità del trattamento medesimo. Il periodo di conservazione, ai sensi dell'articolo 5, par.1, lett. e) del Regolamento 2016/679/UE, è determinato dal tempo stabilito dalle regole interne proprie all'Amministrazione regionale nonché da leggi e regolamenti in materia.

7. AMBITO DI CONOSCIBILITÀ DEI DATI, COMUNICAZIONE E/O DIFFUSIONE
I dati raccolti possono essere comunicati a soggetti terzi direttamente interessati alla procedura, così come previsto dall’art. 34, D.L. 21/2022, convertito con L. 51/2022, nonché per le finalità di popolamento delle banche dati regionali o adempimento degli obblighi di legge.

8. DIRITTI DEGLI INTERESSATI
Gli interessati hanno il diritto di ottenere dall’Amministrazione regionale, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento 2016/679/UE).
L'apposita istanza è presentata contattando il Data Protection Officer - Responsabile della protezione dei dati personali presso Regione del Veneto (cfr. precedente punto 3).

 

9. RECLAMO AL GARANTE PRIVACY
L’interessato che ritiene che il trattamento dei dati personali a lui riferiti avvenga in violazione di quanto previsto dal Regolamento 2016/679/UE, ha il diritto di proporre reclamo al Garante per la Protezione dei dati personali, con sede in Piazza Venezia n. 11 - 00187 Roma (sito internet: http://www.garanteprivacy.it/), come previsto dall'art. 77 del Regolamento stesso, o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79 del Regolamento).